Come Groupon influenza le opinioni su Yelp con commenti negativi sui partner


Il fenomeno dei daily coupon venduti dai siti di Social Shopping come Groupon, sebbene sia oggetto di commenti e opinioni contrastanti, sta avendo sempre più successo, infatti, il numero di utenti e partner sembrano aumentare sempre, poiché chi deicide di diventare loro partner lo fa, in genere per 6 mesi, con la speranza di avere un ritorno in pubblicità e nuovi clienti.

Come abbiamo già provato a dire, ciò tecnicamente non è del tutto vero poiché la vendita di coupon è uno strumento, oserei dire, “antimarketing” in cui si attirano clienti di qualsiasi tipo, di cui la maggior parte non fa parte del vero target dei loro partner essendo per lo più composto dai cosiddetti “bargain hunters” (io preferisco grouponisti) che sono solo a caccia di sconti e offerte.

I clienti che, attirati da queste offerte in vetrine vituali, tornano senza buono sono pochissimi il che rende questa strategia commerciale infruttuosa, ma forse le cose possono essere persino peggiori.

Infatti, secondo una ricerca di John Byers e Georgia Zervas dell’università di Boston e di Michael Mitzenmacher di Harvard sui meccanismi dei daily deal, la strategia Groupon oltre a non portare nuovi clienti, allontana sia i vecchi che i potenziali nuovi.

Il campione analizzato dai ricercatori è stato di oltre 16,000 offerte in 20 città statunitensi, monitorate per 6 mesi. I ricercatori hanno controllato i deal ogni 10 minuti determinando le variazioni di vendita e, al tempo stesso, contando anche il numero corrispondente di Like (Mi Piace) su Facebook.

Parallelamente, il gruppo di ricerca prendeva in esame le recensioni su Yelp sui singoli merchants (i partner commerciali) prima e dopo l’offerta di Groupon. Hanno esaminato 56,000 giudizi per 2,332 esercenti per un totale di 2,496 deal, che ha permesso loro di calcolare con precisione anche la stima del volume settimanale d’affari per ogni singola città.

Hanno, inoltre, creato un modello a cascata per mostrare come la popolarità di un affare si diffonde attraverso i Like di Facebook. Questo modello suggerisce che il passa parola di bocca su Facebook gioca un ruolo significativo nella promozione delle vendite, come per ogni altra notizia, prodotto o sito aggiungerei io.

L’obbiettivo della ricerca però era un altro ed, infatti, hanno scoperto che un accordo con Groupon sembra avere un impatto negativo sulla reputazione, misurata dal rating Yelp. La loro analisi, infatti, ci mostra che mentre il numero di recensioni aumenta sotto la spinta dei daily coupon, la media dei punteggi assegnati dai loro clienti ha una valutazione di circa il 10% inferiore rispetto a quella stilata da coloro che erano andati senza coupon.

Per arrivare a questi risultati hanno cercato nei giudizi le parole “Groupon” e “coupon”. Inoltre, sottolineano che se nei commenti appaino entrambe le parole chiave la reputazione scende di più del 20%. Uno tsunami di negatività!

Fatto questo che dovrebbe preoccupare sia Groupon che i suoi partner, poiché, da un lato, ci da una prova certa di  un aumento d’interesse verso un esercizio commerciale, grazie al numero maggiore di recensioni, ma il rating più basso dei giudizi crea un effetto boomerang.

Secondo Byers, Zervas e Mitzenmacher ciò potrebbe indicare che è stato raggiunto un pubblico più critico, o che il legame tra il commerciante e questi nuovi clienti è più tenue rispetto a quelli già acquisiti.

La prova del nove sugli effetti di queste campagne, che questo studio non fornisce, è data dal reddito a lungo termine, poiché esso si può ricavare solo dai dati in possesso dei singoli partner.

C’è da chiedersi, ancora una volta, quale convenienza vi sia nell’iniziare una campagna che porta tanti clienti che non danno un guadagno economico e che nell’immediato abbassano la propria reputazione sul web.

Una precisa domanda vorrei porre, infatti, ad ogni partner, attuale o potenziale, di questi servizi: mentre aspettate gli effetti positivi di una campagna su Groupon la crisi vi aspetta?

Segui Il Grouponista su FaceBook

Annunci

7 risposte a “Come Groupon influenza le opinioni su Yelp con commenti negativi sui partner

  1. Pingback: Chi si lamenta gode?… | Il Grouponista Ignaro

  2. Pingback: Alcune domande a Groupon (Seconda parte) | Il Grouponista Ignaro

  3. Pingback: Groupon a Striscia la notizia: le giustificazioni che non convincono… | Il Grouponista Ignaro

  4. Pingback: Non diciamo che i problemi di Groupon sono legati al bel paese | Il Grouponista Ignaro

  5. HO ACQUISTATO UN BUONO PER IL RISTORANTE “CIARAMIRA” DI ROMA.
    IL RISTORATORE, NONOSTANTE I MIEI TENTATIVI QUOTIDIANI (FINO AL GIORNO DI SCADENZA DEL COUPON) PER PRENOTARE, NON HA POTUTO ACCONTENTARMI, IN QUANTO ERANO STATI ACQUISTATI OLTRE 300 COUPON.
    HO CHIESTO A GROUPON LA RESTITUZIONE DEL VALORE DEL MIO COUPON, E ME LO HANNO NEGATO, IN QUANTO IL COUPON ERA SCADUTO……
    MA SE IO HO PROVATO FINO ALL’ULTIMO GIORNO A PRENOTARE, ED IL RISTORATORE AVEVA GIA’ COMUNICATO ALLA SOCIETA’ CHE NON AVREBBE POTUTO ACCONTENTARE TUTTI I CLIENTI, PERCHE’ NON HANNO VOLUTO RIMBORSARE?
    E POI QUANTO SONO ARROGANTI AL TELEFONO QUANDO PARLI CON LORO!!!!!
    FANNO CREDERE DI ESSERE GENTILI, MA NON TI ACSOLTANO NEPPURE !!!!!
    AVRO’ CHIAMATO IL CALL-CENTER ALMENIO 10 VOLTE, ED OGNI VOLTA RIPETEVANO SEMPRE LO STESSO DISCO…… MA CHE PRESUNTUOSI !!!!!!
    UN CONSIGLIO SPASSIONATO : A L L A L A R G A DA GROPUON !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  6. Cari lettori,chiedo solo dieci minuti del vostro tempo,nella convinzione che quanto leggerete di seguito vi mostrerà l’altra faccia della medaglia e sicuramente accrescerà l’
    obbiettività del vostro giudizio.
    Premettendo che non si vuole screditare o penalizzare nessuno,vi racconto cosa succede dall’altra parte quando acquistate un coupon su i vari siti che li propongono per mangiare in un ristorante.
    Il ristoratore che si rivolge ai siti di cui sopra,lo fa nella convinzione ( perchè è questo che ti fanno credere ) di averne un ritorno in pubblicità e di conseguenza economico,ma la realtà è ben diversa!!
    Ipotizziamo che avete acquistato un coupon di una cena di pesce per due a 30 euro,il ristoratore paga al sito dove lo avete acquistato la metà,cioè 15 euro,quindi per farvi mangiare riceverà da voi l’equivalente di euro 7.50 a persona. Ora io mi domando,come fate a pensare anche solo lontanamente di mangiare dell’ottimo pesce per quel prezzo? Il ristoratore per quanto ci tenga a fare bella figura per farvi ritornare ( che poi succede solo nel 3% dei casi, perchè chi acquista questo genere di offerta lo fa esclusivamente per risparmiare quindi è molto difficile che tornerà pagando il prezzo pieno,mentre e molto probabile che continui ad acquistare coupon di altri ristoranti in offerta 🙂 è costretto se non vuole fallire immediatamente a comprare prodotti mediocri per non dire scadenti rimettendoci comunque un capitale, ora se questo ristoratore ha la fortuna di avere in cucina uno chef qualificato e di grande fantasia riuscirà a fare di una materia prima scarsa un piatto che a voi piacerà sicuramente, dando il via ad una serie di recensioni da parte vostra sull’ottima cucina e su quanto siete orgogliosi di voi stessi sull’acquisto di un coupon che si è rivelato un vero affare! ignorando che così facendo danneggiate solo voi stessi per ciò che avete ingerito e perchè avete dato la conferma al ristoratore che si può intortare la gente facendogli mangiare cibo scarso travestito da alta cucina,e statene certi,continurà su questa scia.
    0ra invece,se il ristoratore malauguratamente dispone di un cuoco mediocre,ecco che la materia prima scarsa si rivelerà in tutto il suo splendore, e voi non vi farete scrupoli nel pubblicare recensioni dove vi mostrerete profondamente offesi e raggirati stroncando il ristorante senza pietà a tal punto che anche una mosca si rifiuterà di mangiare lì. Ma così facendo probabilmente ignorate che in un ristorante lavorano minimo dalle cinque alle otto persone e questo significa che almeno una ventina di elementi tra eventuali mogli madri e figli risentirà pesantemente del fallimento e dell’eventuale chiusura di quella attività,ma cosa più importate trascurate il fatto che avendo mangiato male quel ristoratore è stato più onesto di quello di sopra,sapete perchè? vi ha mostrato involontariamente la verità,che con euro 7.50 mangierete male comunque e ovunque.
    Ora,ho scritto tutto questo perchè con mio marito ho lavorato in questo settore per quasi trent’anni,dico lavorato perchè oggi per fortuna ci occupiamo di altro ( dico fortunatamente perchè oggi la ristorazione e molto cambiata,con l’avvento di franchising,che hanno la presunzione di dirti che con loro mangerai bene ed uguale in qualsiasi parte del mondo ti trovi,anche se poi la materia prima cambia e probabilmente chi te lo cucina viene dallo sri lanka,nulla di personale contro i srilankesi,sono sicura che la loro sia un ottima cucina,ma preferirei che a cucinarmi un piatto di spaghetti al pomodoro sia un italiano come me che ne conosce la tradizione,il profumo… altra rovina del settore tutti quelli che hanno pensato di arricchirsi mettendo su un ristorante e magari fino al giorno prima riparavano auto senza avere alcuna cognizione di quelle che sono le basi fondamentali per affrontare questo mestiere che vengono prima dalla formazione scolastica e poi da una seria e lunga gavetta nel settore,oggi mi capita di sentire ragazzi di vent’anni dire “sono uno chef ” impossibile a meno che non abbia iniziato dall’utero materno è fornito di zero esperienza ed io non gli affiderei nemmeno la gestione e la pulizia delle celle frigo ed infine,ci sono quelle persone che hanno la convinzione di saper cucinare benissimo nella loro intimità domestica e sono sicura che sarà verissimo,ma non sanno quanto sia profondamente diverso farlo in una struttura alberghiera per centinaia di persone mantenendo costante lo standard di qualità ),ma gli anni trascorsi nella ristorazione sono stati magnifici ci hanno fatto girare il mondo,tolto tante soddisfazioni e la cosa più importante ci hanno dato una profonda conoscenza del settore e delle materie usate.
    L’arrivo in rete di questi siti,ha contribuito in maniera significativa alla decadenza totale di una parte sostanziosa del settore ristorativo,alla perdita di gusto e l’indolenzimento delle papille gustative di buona parte degli italiani e in maniera certa ed esponenziale del proprio arricchimento.

  7. Ho avuto una pessima esperienza con Groupon! Ho comprato con loro un coupon per un pranzo, dove nella data di validità,
    scritta bene in evidenza dava come scadenza il 2 luglio. Nel chiamare il ristorante il 12 di maggio, mi sento dire che
    il coupon non era più valido perchè era da usufruire entro il 2 di maggio. Mi rivolgo al servizio clienti più volte,
    sia telefonicamente, sia inoltrando mail per chiedere spiegazioni e rimborso o un buono per altro eventuale acquisto
    e mi viene negata qualunque soluzione, dicendomi che nelle condizioni(scritte in piccolo più in basso) dava la scadenza
    al 2 maggio.
    Quindi la data di validità fino al 2 di luglio ben visibile nei codici identificativi e di sicurezza dello stesso cosa l’hanno messa a fare?
    Per optional? Queste date ingannevoli a questo punto, mi fanno pensare che vengano messe apposta per far scadere il coupon e
    incassare la cifra al netto alle spalle dell’esercente e del cliente da loro truffati.
    Vergogna!!

Lascia un Commento o un Opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...