L’effetto G-Day funziona (!?!) ancora una volta anche grazie alla guerrilla marketing 2.0 spontanea


Vi avevamo già raccontato del G-Day organizzato dai membri della pagina FaceBook Groupon: Problemi e denunce il 9 gennaio passato. Vi avevamo anche detto che il 10 anche coloro che avevano problemi con Groupalia avevano programmato uno loro.

Il servizio di Striscia la notizia su Groupon è stato il primo, e speriamo non l’unico, effetto mediatico della segnalazione collettiva di massa alle trasmissioni televisive nazionali dei disagi in cui incappano sistematicamente i clienti dei siti di social shopping.

Poiché il programma di Canale5 si era occupato solo del colosso americano, l’opinione diffusa su FaceBook era che il G-Day dei “cugini” di Groupalia non fosse andato bene. Raccolte le forze ed organizzata meglio la comunicazione, lunedì 22 gennaio hanno organizzato un altro G-Day.

Ed ecco subito i primi segnali. Dapprima si segnalano su FaceBook di utenti che hanno finalmente ricevuto il rimborso o il prodotto aspettato. I nuovi ordinativi sembrano, per il momento, arrivare in tempi ragionevoli, solamente un paio di settimane dopo l’arrivo previsto.

Oggi, sulla falsa riga di quello già fatto da Groupon, Groupalia “parla”. E SCOMMETTE SULLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE.

La società spagnola famosa per l’assistenza clienti a pagamento ha provato a venire incontro agli utenti infilandosi con un profilo ad hoc nella pagina di chi aveva problemi con loro postando:

Come vi abbiamo già preannunciato, vi comunichiamo qui tutti i cambiamenti che Groupalia sta già mettendo in atto per migliorare i propri servizi e la comunicazione con i clienti.

E giù con il link alle loro magnifiche imprese!

Saranno i segnali che i media nazionali, in particolar modo la televisione, stanno per affrontare la questione? Informazioni certe non ne abbiamo, salvo che come già detto in un altro post il video di Striscia su Groupon ha aumento nei giorni successivi le ricerche sul tema e che il danno d’immagine è sempre meglio evitarlo.

Purtroppo (per loro) il post sulla pagina FaceBook non ha sortito gli effetti desiderati da come lo si evince chiaramente dai commenti che chiedono i fatti e non i comunicati stampa.

Inoltre, chi cura le strategie di comunicazione per la società di coupon iberica forse non ha chiaro che i membri della pagina di “Per tutti quelli che aspettano risposte da Groupalia” si sono mostrati come quelli “più inferociti” e certamente con meno peli sulla lingua, pronti ad iniziative di comunicazione virale spontanea.

Non è un caso, infatti, che gli utenti abbiano così commentato:

Se una delle novità è affidarsi a Groupares, vi dico da subito che anche loro hanno GRAVISSIME carenze nella comunicazione con i clienti.

NO ASPETTATE, VOLEVO SOLO MENZIONARE 2 FRASI CHE LEGGO NELL’ARTICOLO POSTATO. VORREI METTERE UN PO’ DI ENFASI SU QUESTO :”risposta in 48 ore e numero di telefono dedicato, Groupalia continua ad investire in attività volte a migliorare la soddisfazione e la fidelizzazione dei propri clienti.” PENSO CHE SE NON C’ERA IL NUMERO DEDICATO ERO PIù SODDISFATTO VISTO CHE NON RISPONDE MAI NESSUNO PER ORE E IN PIU’ E’ A PAGAMENTO. SECONDA CITAZIONE DEGNA DI NOTA E’ QUESTA. “Gestione delle prenotazioni viaggi. Attraverso la creazione di Liu Travel – la prima agenzia di viaggi studiata specificamente per il turismo online, nata ad ottobre dalla partnership con Frigerio Viaggi Network – Groupalia assicura ai clienti un servizio di prenotazione e di assistenza professionale di qualità.” NON HO MAI PARLATO CON UN OPERATORE LIUTRAVEL IN 10 GIORNI DI TENTATIVI.

Hanno scelto come partner viaggi Liutravel, azienda completamente irreperibile! Sto penando per una prenotazione da 4 soldi, il risparmio che promettevano me lo hanno fatto pagare in salute al telefono e al pc!

Che la mossa della società spagnola sia in previsione di un servizio televisivo di Striscia o Le Iene forse è un’ingenua speranza.

Probabilmente, il loro è stato solo un ennesimo goffo tentativo dettato dalla convinzione che semplicemente “comunicando” i problemi per magia spariscano assieme a chi si lamenta.

Come già abbiamo commentato sul post aperto su FaceBook noi pensiamo che Groupalia Italia abbia fatto un autogol. Se volete interagire, sarebbe corretto farlo sulle vostre pagine FB, invece di bannare gli utenti che chiedono chiarimenti.

Clicca Mi Piace e segui Il Grouponista su FaceBook

Annunci

5 risposte a “L’effetto G-Day funziona (!?!) ancora una volta anche grazie alla guerrilla marketing 2.0 spontanea

  1. Pingback: Hotel Rio Stava: storie di ordinario overbooking su Groupon? | Il Grouponista Ignaro

  2. Pingback: Le fatture nel social shopping. Queste sconosciute…. | Il Grouponista Ignaro

  3. Pingback: Il “cash mob” anti-Groupon come consapevolezza di un sistema assurdo | Il Grouponista Ignaro

  4. Che truffaldini,
    fanno delle offerte e non riescono a gestirle, esempio ho acquistati dei biglietti per il cinema che non sono mai arrivati, invio comunicazione al loro Customer Service, che si scusano e mi rimborsano in buoni senza nemmeno domandarmi se volessi aspettare o ricevere l’accredito dei soldi sul mio conto.

    Il rimborso con i loro buoni hanno una scadenza, ma perchè i soldi con cui ho pagato scadevano? e poi utilizzando il buono per un importo inferiore lo scalano tutto il valore del buono come se 50€ fossero 18€!!!
    Cose da pazzi 50€ persi a fronte di un pagamento di 18 € !!!

    Invio diverse email al così detto Customer Service, ma ricevo sempre la stessa risposta, nessuno di loro ha considerato che il buono era un rimborso da soldi reali.

Lascia un Commento o un Opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...