Il lavoro a Groupon: un problema di lingua…


Leggendo sul Corriere, apprendiamo che Groupon ha difficoltà a trovare personale qualificato sul mercato del lavoro per un problema di lingua.

lavoro Groupon

A primo acchito ho subito pensato che si riferisse alle capacità che i giovani commerciali di Groupon dovesse avere in termini di eloquio per convincere i malcapitati partner della società ad accettare di vendere i propri prodotti/servizi al 20% dei loro prezzi di vendita abituali.

In effetti, è davvero difficile spiegare all’esercente di turno che dovrà svendere il proprio lavoro (con uno sconto dal 50% in sù) e dare poi metà del ricavato alla società di Chicago in qualità di intermediario. Ed in cambio avrà pochi ritorni in termini di fidelizzazione e buona probabilità di avere altri problemi, come quello dell’overselling ampiamente documentato in questo blog.

Niente di tutto questo! Il buon Boris (CEO Italia di Groupon) si riferiva al fatto che noi italiani conosciamo poco le lingue…A questo punto ho riflettuto sul fatto che, in effetti, il sistema scolastico italiano nel complesso (“from the cradle to the grave” direbbero i miei amici anglofoni) è abbastanza scadente nell’insegnamento delle lingue straniere. Andando un po’ più a fondo, mi sono chiesto: ma poi a cosa serve sapere bene una lingua straniera, se il tuo lavoro a Groupon consisterà essenzialmente nel cercare di strappare quanti più contratti a negozianti ben radicati sul territorio italiano (e ignari di qualsiasi lingua straniera)?

In effetti, leggendo a fondo il pezzo si scopre che per Groupon non sono mancate “le denunce di decine di ex dipendenti, messi alla porta al termine del periodo di prova” (60 giorni lavorativi, come prevede la legge) nonostante un contratto a tempo indeterminato. E su cui l’Ispettorato del Lavoro di Milano sta cercando di fare luce. 

E tutto ciò sembra confermato anche dalle numerose segnalazioni (spesso anonime a dir il vero) giunte al nostro indirizzo e-mail grouponista@gmail.com, in cui si riferisce di selezioni molto veloci, in cui la qualità del candidato non veniva minimamente prese in considerazione, “obblighi di orari massacranti (non pagati), licenziamenti non giustificati, spostamenti di aree e di team non autorizzate e mobbing di ogni natura, forma e dimensione“.

Non sappiamo quanto credito dare a queste voci, ma sono tante e quindi è giusto che il Grouponista dia voce ai dipendenti (o ex) di Groupon per consentire una reale discussione sull’argomento. Anche perchè per noi l’utilizzo serio del periodo di prova è un ottimo modo per regolare la flessibilità del lavoro in entrata (e anche per far capire a tanti che il lavoro è una cosa seria) ma gli abusi non vanno mai consentiti.
Invitiamo pertanto chi è a conoscenza diretta di queste situazioni di commentare di seguito  o di inviarci un pezzo da pubblicare.

Ma torniamo al punto della questione iniziale. Davvero non si trovano in Italia giovani dai 25 ai 35 anni (età media dipendenti di Groupon 29 anni) che conoscano le lingue straniere, o meglio l’inglese? Possibile che solo io ho molti amici (e uno di questi scrive su questo blog) che lavorano in quel di Londra in agenzie di marketing e comunicazione (e quindi anche con competenze adatte al lavoro richiesto)? Mah…a me cominciano a venire dei dubbi e il commento di un lettore del Corriere me li conferma:

17.05|16:10 Lettore_2604619

Interessante articolo, come sempre un po’ ipocrite le affermazioni dell’AD. Contattato da Groupon per un colloquio come analista di mercato mentre lavoravo a Londra in qualita’ di marketing manager, mi permeto di chiedere a quanto ammonterebbe il salario (domanda pre-colloquio lecita nel Regno Unito ma evidentemente inappropriata in Italia dove si lavora per?! La gloria?). Bene, la risposta e’ stata “attorno ai 1.100, 1.200 euro al mese. Specifico che, lavorando a Londra conosco bene l’inglese e che peraltro ho una certa esperienza nel ruolo. “E’ per questo che l’abbiamo contattata”. Ora ovviamente non pretendevo lo stipendio Londinese ma diciamo che cinque o seicento euro in piu’ per un profilo intermedio forse non guasterebbero. Le risorse vanno pagate.

Se è vera questa testimonianza, apprendiamo che Groupon vuole pagare un Market analyst con esperienza all’estero 1000 euro al mese. Non è che dietro “gli italiani non sanno le lingue” ci sia il tentativo di nascondere qualcosa altro nelle routine lavorative aziendali o nel modo di acquisire/gestire le risorse umane, un po’ come per gli errori di calcolo nel bilancio recentemente scoperte dalla SEC?

Clicca Mi Piace e segui Il Grouponista su FaceBook

Annunci

26 risposte a “Il lavoro a Groupon: un problema di lingua…

  1. Eccomi!!! volevate un ex dipendente? sono qui, e non sono la sola siamo circa 30/40 e costantemente in crescita… Il mio ruolo? nelle risorse umane, e credetemi quando dico che in un team di 10/12 persone solo un paio conoscono l’inglese di cui una anche lo spagnolo!!! i colloqui, a seconda della richiesta del ruolo da ricoprire si svolgono non solo in italiano ma anche in inglese e quando l’incarico lo richiede anche in spagnolo!!!! senza considerare che per lo più i giovani assunti escono da facoltose università e il loro curriculum parla di una o due lingue conosciute! poi ci sono anche le persone con un curriculum abbastanza invidiabile, con pluriennale esperienza nel loro lavoro… quindi personalmente non tollero l’offesa e la denigrazione di noi ex dipendenti sull’articolo del corriere della sera!!! Poi poniamoci il problema e il quesito… come mai è uscito l’ispettorato del lavoro???? il periodo di prova? Legittimo certo licenziare in tale periodo, però i numeri che tanto decantanto, parlano chiaro anche in fatto di assunzioni e licenziamenti! io personalmente un paio di domande me le sono poste gli altri non sò!!!

    • folletto 16 sei ex groupon risorse umane?! avrei bisogno di parlarti…e’ importante, e lo e’ anche per te!!!!lasciami un email o un contatto…!!

      volevate un ex dipendente…eccomi!!!!come me altre 450 persone in un anno!!!!!!e azienda continua a fatturare ma mandare via le persone….sfruttando il periodo di prova del contratto a tempo indeterminato come stage…per far fatturare, mandare via e tenersi fatturato e clienti nuovi che poi ricicla….facile!!!!e potrei aggiungere altre mille cose..solo io ho fatturato 100mila euro in 5 settimane….!!!

      • Caro Imperatore, se folletto16 mi da l’autorizzazione ti giro la sua email, in privato o viceversa. Adesso con tutto il disprezzo che nutro verso queste società e le banche d’affari che le hanno spinte, in primis la Goldman Sachs, non mi sento di fornirti dati per questione di privacy che voglio tutelare. se vuoi scrivere un post con dati, esperienze e prove noi siamo disponibili a pubblicartelo.
        In ogni caso, se vuoi ascoltare “un fesso” come me che dice le stesse cose da oramai anni, in privato, e molti mesi in pubblico sul web: Groupon non durerà molto, come forse anche l’economia europea. Groupon se gli andrà bene cercherà di arrivare al 2014 (credo però molto più facilmente che superi per poco tempo il 2013), ma con molta difficoltà e l’economia europea morirà letteralmente a ruota sua e di Fecebook, altra grandissima truffa finanziaria di banche e faticenti venture capitalist.

  2. Sulla situazione di lavoro a Groupon Italia c’è anche questo articolo su Lettera 43
    http://www.lettera43.it/economia/aziende/groupon-sconto-sull-etica_4367549856.htm
    Lascio a voi giudicare e commentare…

  3. No figurati fai bene a non fornire dati per una questione di privacy..infatti mi rivolgevo a folletto 16 e non a questo sito proprio per questo, perché naturalmente e’ la persona che deve decidere, non mi sarei mai permesso di prenderlo con altri mezzi……e’ solo che essendo anche io un ex groupon sfruttato, che ha lavorato, prodotto e fatto il mazzo, volevo condividere con questa persona delle informazioni….

  4. poi c’e’ una cosa interessante per questa persona che volevo proporgli….

  5. scusate, ma in questo periodo di prova vi hanno pagato almeno???

  6. scusate ma solo oggi mi hanno riabilitato telefono e connessione…. non sono sparita. cmq si madcow78 sei autorizzato a rilasciare la mia mail ad imperatore,

  7. Inoltre, mi piacerebbe sapre se c’è qualcuno disposto ad ascoltare noi ex dipendenti, e pubblicare ciò che abbiamo da dire e ribattere su tutte queste belle “Parole” e promesse del CEO di Groupon…. Io ne avrei una da far rivoltare lo stomaco, e riguarda proprio me…. lasciata a casa a soli 3 giorni dal termine della prova, incinta e in malattia!!! in sostanza mi hanno chiuso la possibilità di lavorare da qui a 6/8 mesi!! finchè il mio bambino non nasce!!! questa è la famiglia GROUPON….. e io sono una delle tante situazioni che si sono verificate!!! e a cui pare a nessuno freghi nulla!!!! W L’ITALIA e le istituzioni che permettono tutto questo!!!

  8. Folletto 16 hai ragionnissima, qst nazione ormai se ne frega di noi giovani del nostro futuro, e la rabbia piu grande e sentirci dire che siamo dei fannulloni dato che ha 25 26 anni siamo ancora a casa dei genitori…..ma loro cosa c offrono???!!!Io volevo chiedere se groupon cmq paga in qst tre mesi fatitici…anche se dopo lascia a casa…chi mi sa dire questo? dato che giovedi ho colloquio con loro

  9. ovviamente ti pagano..in genere fanno l’indeterminato, ma per legge ci sono 60 giorni lavorativi(attenzione lavorativi, quindi 3 mesi)di prova dove loro “possono” cacciarti “senza giusta causa”…e ovviamente guarda caso 450 dipendenti all’anno vengono cacciati…tutti non meritevoli di conferma?beh c’e’ naturalmente un uso improprio di questa clausola, inoltre boris parla che i dipendenti non sanno le lingue straniere????beh conosco tanti city manager e commerciali senior che usufruiscono di questo sistema balordo che non sanno manco l’italiano….figuriamoci le lingue straniere!!!!!

  10. libera.finalmente

    Continuiamo a perderci: chi nella previsione di mese e anno di fallimento definitivo di Groupon, chi nella descrizione del marcio in cui più di 400 giovani, dipendenti ed ex, sono stati (e sono) coinvolti da 2 anni a questa parte. Il tutto mentre lo zio Boris e F. rispondono a colpi di articoli incommentabili sui diversi quotidiani di cui sono inserzionisti.
    Possibile nessuno evidenzi il nesso che esiste in tutto ciò? Il marketing Groupon (“l’ epurazione del mercato”, come la chiama S.) e il lager cui son confinati i dipendenti (grouponisti più o meno ignari, marionette nelle mani di Crudelia) non sono due mondi paralleli, ma muovono dalla stessa matrice: la crisi. La crisi che ha colpito i Partners, esercenti più o meno capaci che affascinati dalla giovane idea si son lasciati prender la mano (e la cassa) dall’entusiasmo di giovani commerciali. La crisi del modo del lavoro che ha portato centinaia di ragazzi, freschi di laurea o già navigati di occupazione/ disoccupazione, a varcare il cancello di Corso Buenos Aires 54.

    • @libera.finalmente…Il modo di reagire inizia col far sentire la nostra voce, a partire da iniziative come quelle di questo blog che cerca di dar voce alla realtà nascosta dietro il luccicante mondo dei daily deals. E che nel suo piccolo e senza nessun investimento comunque dà fastidio, visti i numeri costanti. Prima del Grouponista non esisteva spazio in rete dove fosse presente sistematicamente una rappresentazione diversa della realtà di queste società, ma solo marchette pubblicate da giornalisti e blogger compiacenti.
      La risposta alla crisi non può essere nel modello di business proposto dalla grande G. e dagli altri, questo è importante affermarla a voce e testa alta. Anche perchè l’affermazione di questi nega la possibilità di svilupparne altri alternativi, che possono contribuire a superare la crisi.

  11. libera.finalmente

    LE 3 G: START UP, MULTINAZIONALE, QUOTATA IN BORSA
    L’aggancio del Partner: “Un investimento a costo zero/ non abbiamo costi di pubblicazione/ la richiesta di un centinaio di ns. utenti di pubblicare la Sua attività/ Le portiamo almeno 1.000 nuovi potenziali clienti/ se la Sua attività é realmente così valida come risulta dalle ottime recensioni, potrà fidelizzarne almeno un 40%, un veloce calcolo del R.O.I/ e, neanche a dirlo, per Lei é previsto un rimborso spese (50% – iva)!”
    L’accerchiamento del Partner: “L’ha già fatto X, l’ha fatto persino Y, pensi che Z é alla Sua terza pubblicazione… (Vuole essere in o out?)”
    La capacità del Partner: “facciamo insieme un breve calcolo: figuriamoci se in 6 mesi Lei non riuscirà a smaltire anche solo 1.000 coupons!”
    Il tutto ASAP: acronimo tanto caro a G. Non pensate ad “as sustainable as possible”, in G. sta per proattività del commerciale, alias mancata reattività del Partner. Poco importa a G. che i suoi dipendenti abbiano appreso dell’esistenza del congiuntivo o del condizionale. I “se” e i “ma” non sono ammessi, esiste un solo Must: “as soon as possible”.
    “Le invio il contratto per la firma!”
    Facile, no?
    Segue l’eccitazione della pubblicazione.
    Alle h. 9.00 già 80 coupons… “Questa spacca, stasera arriverà a minimo 800”. Le continue telefonate del Partner, entusiasta: “Mi chiamano tutti per prenotare, mi vogliono: abbiamo fatto 13!!!”
    L’ ASAP ha ridisegnato l’istogramma del fatturato di G.
    Il Partner diventerà Premium: é un buon Partner.
    Ha dato il suo contributo ad aiutare G. a salvarsi anche per quest’ ennesimo faticosissimo trimestre.
    Ha aiutato il giovane commerciale, permettendogli di raggiungere i “suoi” (del commerciale) 1.000 coupons, per maturare quei bonus che soli gli permetterranno di supplire alla pioggia di malus con cui G., mensilmente, lo punisce in busta paga.
    E’ un buon Partner: tutti quei 1.000/ 2.000 nuovi clienti che difficilmente torneranno nel suo locale a prezzo pieno, gli saranno grati. Un’altra cena a prezzo imbattibile presso un nuovo locale. Rigrazieranno il Buon Partner per l’ ennesima offerta, scomodandosi persino, e dilungandosi, su trip advisor, con le ormai solite e stancanti recensioni da coupon: “mesi per prenotare/ tagliata fredda/ camerieri scortesi”.

  12. sogna ragazzo sogna

    “Comandante, ma qui c’è acqua?”
    Schettini: “Solo un problema tecnico, tutto sotto controllo”
    Il comandante viene contattato alle 00:32. E’ GIA’ SULLO SCOGLIO, MA FINGE DI ESSERE A BORDO. “Ora torno sul ponte. Ero andato a poppa per capire cosa stava succedendo”.

    Circa un mese fa viene nominato il nuovo Ceo. Si mormora il re sia già volato via: di nuovo in Germania, nuovo (terzo) start up.
    Rimangono i ragazzi di terza classe.

    “e gira gira gira gira l’elica che piove e nevica, per noi ragazzi di terza classe che per non morire si va in America” (Titanic, F. De Gregori)

  13. AH AH AH.
    Avete provato a leggere il profilo su Linkedin della Responsabile delle Risorse Umane di Groupon? E’ esilarante, proprio per l’inglese!

    “I specialize in team management and enjoy creating something important or nothing. Excellent knowledge and skills in training,administration,labor and employment law with a strong aptitude for study, evaluation and implementation of new contracts and regulatory requirements concerning the employment relationship. Accustomed to work in complex and dynamic environments with strong analytical skills,attitude to solve problems, well organized. Able to co-operate within and across departments.”

    E questi sarebbero i “Buoni dipendenti” che sanno l’inglese? Tutto fumo negli occhi.

  14. Ragazzi io ho comprato uno smartphone sul LetsBonus con arrivo previsto l’8 luglio, girando per internet trovo commenti solo di gente insoddisfatta e incazzata e obbiettivamente siccome ho speso una cifra mica da ridere mi sto un attimo preoccupando. Devo già mettermi le mani nei capelli o arriva?

  15. Buongiorno,

    sto facendo un’ indagine con la prospettiva di pubblicarne i risultati su questi tipi di siti e mi farebbe parecchio piacere poter aver contatti con dipendenti o ex dipendenti sia commerciali che non. L ’idea è proprio quella di capire come fa a funzionare una roba del genere….
    Qualora foste interessati a parlarmi della vostra esperienza e a rispondere ad alcune domande, vi prego di chiedere il mio contatto all\’admin!

  16. Pingback: Groupon tocca un nuovo record negativo in borsa. Finalmente si avvicina la sua fine? | Il Grouponista Ignaro

  17. Ragazzi qualcuno mi spiegherebbe cosa sono sti MALUS in busta paga? io ho un colloquio di gruppo con loro e voglio valutare tutto… tenete conto che sono a casa in disoccupazione quindi meglio di niente…

  18. ilmiocomesempre

    stai ancora seguendo la questione?
    io sono un dipendente !
    Non posso al momento dirti altro!

    • Anche se non posto per troppi impegni, so che Mason è stato fatto fuori, ovviamente con una mitica buona uscita.
      Gli devono dare merito per avere ideato una truffa planetaria, no? JP Morgan, Morgan & Stanley e le altre gli dovevano dire grazie in qualche modo, no? Le stesse schifosissime banche d’affari che diranno, se non lo stanno già facendo sesso, un grazie mille anche al cane con a pelo lungo….non mi chiedere altro forse sai chi è il cane a pelo lungo….

      Per il resto Amazon si sta sfilando da LivingSocial, Let’sBonus, società che non so se in Italia è ancora diretta dal coglione con il codino.
      se sai qualcos’altro su quello che sta capitando in Italia, quando vuoi posta un commento o manda una mail che provo a pubblicartela… in ogni caso non ti preoccupare che il sottoscritto da tempo immemore ha predetto il fallimento in borsa di Groupon e a ruota anche di altre schifezze 2.0 che porteranno tanta bella miseria..proprio come i mutui subprime ad inizio secolo.

      • Ilmiocomesempre

        Ho necessità di sapere il nome di qualche avvocato di Milano ;Che stia già gestendo qualche altra causa di dipendente o ex dipendente; puoi magari sentire gli utenti che hanno già inserito i precedenti post )a cui rivolgermi in quanto devo fare causa ai miei superiori, a Groupon :per una politica di negligenza legata ai Malus.

        • Ilmiocomesempre

          Per quanto riguarda le tue richiesta se sono previsti possibili fallimenti: Groupon difficilmente fallirà perlomeno per quanto riguarda l’Italia continuerà nella sua operatività però non posso dilungarmi perché non voglio fare pubblicità

Lascia un Commento o un Opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...