F.A.Q. del Partner Ingenuo (Il Couponista Sprovveduto)

Ha senso, è utile, per una piccola impresa fare una campagna di offerte coupon on line?

In molti casi, non ha alcun senso, risultando una mossa decisamente avventata. Per la maggior parte dei casi per le piccole imprese, o attività commerciale, è decisamente da sconsigliare. In particolare, dobbiamo dire che è una potenziale sciagura per ristoranti, bar, spa e le imprese di servizi in generale.
Per far funzionare un’offerta dovreste esser certi di mettere dei limiti precisi nel vostro contratto. Limiti come il numero massimo di coupon  e gli orari e i giorni della settimana in cui li accettate. Abbiamo notato che ciò è di difficile attuazione nel nostro paese, in cui solamente i grandi marchi hanno un vero potere contrattuale. Dare carta bianca al loro rappresentate commerciale equivale ad un suicidio della vostra attività. Preparate già i libri per il tribunale!

In quali casi può essere utile e conveniente una campagna di coupon?

In America i blogger consigliano di affrontarla se state per fallire, come estremo tentativo per evitare il baratro, visto che le pratiche dei loro commerciali sono tanto leggere da non chiedervi conto della vostra situazione economica. Nel nostro paese da la mazzata finale togliendoti ogni margine di guadagno. In linea generale, se rispettassero i contratti e non imponessero sconti così forti a fronte di un guadagno solo a favore loro, forse le campagne potrebbero aiutare un’attività a riempire i locali nei giorni morti o per lanciare una nuova attività. Peccato che loro vogliono riempire il locale di persone che non ti portano guadagno nelle ore di punta.

Quanto si prendono queste società dai partner per una campagna di coupon?

Loro parlano di pubblicità a costo zero, di nuovi clienti acquisiti senza sforzo ma la verità è un’altra: impongo uno sconto fortissimo sui tuoi listini (almeno il 50%) ed in più vogliono il 50% + IVA del fatturato dei coupon venduti. Facciamo due conti: vendete una cena per 2 a 60 da listino. Loro vogliono che tu la dia almeno a 30€ e di questi 15€ + IVA vanno a loro. In pratica, con una cena incassi circa 6 euro. Fatevi due conti e vedrete che solo in un’ipotesi fortunata la cena venduta con il coupon coprirà i costi di produzione, senza contare ovviamente quelli di lavorazione.

È negoziabile questa percentuale?

Sì. Come già detto, in teoria, è negoziabile con il rappresentante commerciale, ma questa possibilità è prospettata solo ai grandi nomi, ovvero a quei locali che non hanno bisogno dei coupon per riempirsi. In questi casi, il partner spunta anche un guadagno del 85% o 90% sul fatturato dei coupon.

Quando ricevo i soldi dei coupon venduti?

I soldi dei coupon sono immediatamente ritirati dai clienti per conto delle società di daily deal. Nel conto dei partner andranno entro 60 giorni dopo che il coupon è stato riscatato presso il vostro esercizio.

Devo controllare l’offerta una volta messa on line?

No, in teoria no, ma in pratica sì. Controllate la vostra offerta e il numero di coupon venduti, se notate che qualcosa non torna contattate il servizio clienti con telefonate e e-mail. In teoria, potreste contattare il commerciale che vi ha fatto firmare il contratto ma pare che sia una pratica molto difficile, sia in Italia che in America. Pare che o cambino ditta velocemente o si rendano irreperibili appena la vostra offerta è on line.

Un consiglio che vi possiamo dare è, nel caso non vengano rispettate le vostre richieste come numero di coupon e descrizione dell’offerta, non accettate alcun coupon: invitate i clienti a richiedere il rimborso e a non acquistare più tramite queste modalità. Potreste, anche se il contratto che firmate con loro prevede penali, ai primi che vi chiamano per prenotazioni proporre lo stesso pacchetto senza il coupon.

In ogni caso, abbiate la pazienza di spiegare ai clienti che la situazione è dovuta a un comportamento scorretto di Groupon, Groupalia e soci. Loro sistematicamente scaricano ogni colpa su voi partner, imparate a fare lo stesso visto che, oltretutto, è la verità!

Se avete la possibilità, stampate un foglio da appendere nelle vostre vetrine che spieghi la situazione e si scusi per il disagio con i clienti.

Qual è il rischio più grande in una campagna di coupon?  

Come detto su, i problemi nascono da overbooking e offerte pubblicate che non corrispondono alle vostre richieste, ma esistono dei problemi rilevanti anche quando non andate in contro a queste problematiche. Infatti, il rischio più grande e concreto, come dimostrano diverse ricerche, è che moltissimi dei clienti che vengono con i coupon sono già vostri clienti.

Invece di acquisire nuovi clienti, si finisce per ricavare solo una perdita economica sui clienti già fedeli che sarebbero venuti in ogni caso a prezzo pieno. Inoltre, i vecchi clienti “a prezzo pieno” non amano la folla di couponisti nei locali affetti da overbooking e quindi è alta la possibilità di perdere qualche cliente fedele.

A ciò dobbiamo aggiungere che i nuovi clienti, il più delle volte non tornano da voi poiché sono alla ricerca solo della prossima offerta e, in più, come dimostra una ricerca di Harward essi abbassano il ranking Yelp e sui siti di opinioni – come Trip Advisor o DueSpaghi – e la reputazione sul web del vostro locale in un modo che potrebbe essere difficile da recuperare.

Groupon è davvero pubblicità senza costi?

No. È un mito come i giganti e i draghi. Come detto prima, il prezzo è salatissimo e per di più variabile. Infatti, invece di pagare per gli annunci anticipatamente come si farebbe con un annuncio sul giornale o una rivista, si paga sotto forma di sconti elevati e di spese lavorative sapientemente nascoste dai loro commerciali. Ricordatevi l’overbooking, se vendono troppi coupon il loro costo si tradurrà INEVITABILMENTE in una chiusura di bilancio in passivo!

Posso limitare il numero di offerte di vendita?

Sì, ed è assolutamente VITALE impostare un numero massimo di offerte vendibili. Fatelo! Fatevi i calcoli in basi alle possibilità reali del vostro esercizio, ad esempio camere disponibili moltiplicate per i fine settimana o numero di tavoli e tempo medio di occupazione. Mette un tetto massimo sottostimato rispetto alle vostre possibilità!

Inoltre, non fidatevi dei loro rappresentanti commerciali: vi diranno spesso bugie ad iniziare dal numero di offerte che venderanno, e questo lo fanno solo per non farvi mettere un limite massimo.  In più, date dei limiti temporali precisi sul loro riscatto, ad esempio, se volete riempire il locale solo durante la settimana imponete questo limite. Se dicono che non possono accettare, salutate il commerciale ed andate ad aprire la bottiglia più costosa che avete: dovete festeggiare per aver evitato una pallottola in piena fronte!

Queste società mi gireranno gli indirizzi email delle persone che vengono da me?

No, non lo fanno sarebbe illegale, ma ti consigliano (ti invitano) a farlo da soli. Istruendo il personale a farlo.  Ciò che ci domandiamo, ma avete davvero bisogno di cedere più del 50% del vostro fatturato per un paio di consigli banali che poi dovete eseguire da soli? Ecco, ve li stiamo dando noi e gratis!

Ho firmato un accordo di contratto tre mesi fa, ma la mia offerta non è ancora on line. Cosa posso fare?

Negli accordi, non c’è niente che puoi fare. L’azienda ha la facoltà totale di decidere se e quando lanciare un’offerta. Potrebbero anche scegliere di non renderla mai operativa.  Comunque la casistica sembra non riportare ancora casi di questo tipo.

Ho cambiato idea, mi sono reso conto che sto avendo solo disagi da queste offerte. Non ne posso più di vedere clienti con i coupon. Posso recedere dal mio contratto?

Negli accordi non si potrebbe rompere l’accordo, però il web è pieno di racconti di partner che hanno interrotto il rapporto per i motivi su citati. Inoltre, contattando un vostro legale con buona probabilità troverà qualche cosa di non regolamentare nel comportamenti di queste società e dei loro commerciali.  Se scegliete di non onorare più i coupon agite come vi ho suggerito prima: dite ai clienti di chiedere un rimborso e abbiate la pazienza di illustrare i motivi di tale scelta. In teoria, le società di couponing potrebbero farvi causa, ma sino ad ora non si hanno notizie su cause di questo tipo, anche se hanno minacciato di querele chi, come noi, sul web cerchiamo di mostrare le loro pratiche non del tutto limpide.

Per ulteriori informazioni consultate il nostro blog e le F.A.Q. per i Clienti.

Se avete domande o suggerimenti per migliorare le FAQ usate il form dei commenti o inviateci una mail.

Clicca Mi Piace e segui i consigli de Il Grouponista su FaceBook

4 risposte a “F.A.Q. del Partner Ingenuo (Il Couponista Sprovveduto)

  1. Salve,
    sono un partner di groupon e mi sto accorgendo di quanto sia sottile la linea con una vera e propria truffa. E’ vero che l’ignoranza non paga, ma non mi piace stare conb le mani in mano e subire, perciò mi domandavo se mi poteste essere utili per contattare chi già ha avuto problemi e che sa se si può fare qualcosa per risolverli o no.
    Grazie della disponibilità,
    Cordiali saluti.
    Andrea

  2. Salve,

    proprio ieri ho decciso, dopo tanto riflettere di far partire una campagna pubblicitaria con groupon, ma dopo avere firmato il contratto ho girato in internet ed ho letto delle notizie a dir poco allarmanti sulla società.

    Naturalmente non vorrei far partire la mia campagna pubblicitaria ma non so se , come per gli altri contratti valga il diritto di recesse entro 15 giorni.

    C’è qualcuno che puo’ risponedermi con urgenza?!

    Grazie mille!

    Silvia

  3. Salve,

    proprio ieri ho deciso, dopo tanto riflettere di far partire una campagna

    pubblicitaria con groupon, ma dopo avere firmato il contratto ho girato in internet ed ho letto delle notizie a dir poco allarmanti sulla società.

    Naturalmente non vorrei far partire la mia campagna pubblicitaria ma non so se , come per gli altri contratti valga il diritto di recesso entro 15 giorni.

    C’è qualcuno che puo’ rispondermi con urgenza?!

    Grazie mille!

    Silvia

  4. qualcuno ha una bozza di contratto di groupon o groupalia

Lascia un Commento o un Opinione

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...